Sistemi di produzione

Presse a passata MULTIPLA

Le presse a passata multipla lavorano singoli fogli di lamiera fissati sulla tavola di avanzamento. Lo stampo è di dimensioni inferiori rispetto alla lamiera.

Dopo aver eseguito una passata di perforazione in senso longitudinale avviene uno spostamento in senso laterale corrispondente alla larghezza dello stampo.

A questo punto si esegue la seconda passata di perforazione, seguita da un altro spostamento laterale così di seguito fino alla completa perforazione del foglio.

I pregi di questo sistema sono:
- grande versatilità delle presse;
- possibilità di eseguire zone forate e/o piene anche molto irregolari o a forma di disco o altro;
- costo contenuto degli stampi;
- possibilità di forare spessore alti (riducendo il numero dei punzoni e aumentando quindi il numero delle passate) con macchine di potenza limitata;
- tempi brevi di preparazione delle macchine;

I difetti:
- lunghi tempi di perforazione e quindi alta incidenza di mano d'opera;
- impossibilità di eseguire la perforazione in continuo da nastri;
- elevato costo d'investimento.

Le presse a passata multipla sono principalmente utilizzate per:

- piccole serie

- spessori elevati

- esecuzione di zone forate molto irregolari.

Presse a passata SINGOLA o LINEA DI PERFORAZIONE

Le presse a passata unica, o meglio le "linee di perforazione" si compongono di:
- un aspo svolgitore con raddrizzatrice;
- una pressa di perforazione;
- una cesoia per il taglio in lunghezza o un aspo riavvolgitore.


In queste presse gli stampi coprono tutta la larghezza del nastro o coil, che viene trascinato da coppie di rulli d'avanzamento.
Ad ogni discesa dello stampo segue un movimento dei rulli corrispondente al passo di perforazione.
Raggiunta la lunghezza voluta della lamiera, l'impianto si ferma e la cesoia esegue il taglio.
Qualora invece si voglia ottenere un nastro forato in continuo, si esclude il funzionamento della cesoia e si provvede a riavvolgere il materiale con l'apposito aspo.

Questo sistema ha i seguenti pregi:
- grande rapidità di perforazione e quindi costi contenuti di mano d'opera;
- possibilità di forare da nastri e quindi minor costo della materia prima;
- possibilità di fornire lamiere con o senza bordi sui lati corti;

I difetti:
- elevato costo degli stampi;
- limitate possibilità di esecuzione di zone forate irregolari;
- limiti di spessore della lamiera da forare;
- costi di preparazione della linea relativamente elevati.

Le linee di perforazione sono usate principalmente per grandi serie, ottenere nastri continui forati, spessori sottili e medi.

La spianatura

La perforazione causa tensioni nella lamiera, deformandola.

E' necessaria quindi la successiva spianatura con apposite spianatrici multicilindriche.

In caso di lamiere grandi, ampie superfici piene, bordi larghi o disuguali tra loro, materiali molto duri o con perforazioni "difficili", la tensione può essere tale da compromettere la spianatura.

La lamiera forata riavvolta in nastri non subisce alcun tipo di spianatura, quindi al momento dello svolgimento non è garantita la planarità.

Informazioni tecniche

© 2018 by Graepel Italiana S.p.A.